Scalo Lambrate - Scintilla

/ Un masterplan che accelera la rigenerazione urbana e sociale di un intero quartiere

il progetto Scintilla risponde alle dieci sfide del concorso internazionale promosso da C40 Reinventing Cities per trasformare siti degradati in spazi di rigenerazione ambientale e urbana.

La scintilla evoca l’elemento primario di un’azione esplosiva, uno spunto creativo, un’idea illuminata, un acceleratore di rigenerazione. Analogamente la proposta vuole attivare un processo di rigenerazione che vada oltre al perimetro del sito riattivando tutto il quartiere circostante. L’area di Lambrate è oggi un tessuto urbano disomogeneo a metà tra il ricordo di un passato industriale e la transizione verso un nuovo orizzontale abitativo. Scintilla punta qui ad assumere il ruolo chiave di tassello di completamento del quartiere sotto diversi punti di vista: urbano, sociale, naturale e connettivo.

Il nuovo assetto viario e la riconnessione ciclopedonale lungo l’asse nord-sud parallelo alla ferrovia, permettono  all’intervento di legarsi nuovamente alla città offrendo al sito l’opportunità di diventare una nuova importante polarità. L’offerta di edilizia residenziale sociale, compreso lo studentato, e l’inserimento di attività commerciali al piano terra disegnano una rinnovata vitalità e nuove prospettive. Il disegno degli spazi pubblici, organizzato secondo un alternarsi di spazi a scala umana con diverse caratteristiche, si unisce a quello del paesaggio, boulevard attrezzato lungo la ferrovia e parco pedagogico a Sud, con l’obiettivo di disegnare un masterplan equilibrato che generi l’ambiente ideale per nuovi modelli sostenibili di vita e di comunità nel cuore di Lambrate.

Progettazione integrata e multidisciplinarietà hanno reso possibile un grande risultato, frutto del lavoro comune e della collaborazione di tutti i componenti del gruppo.

Castello (investitore), Park Associati (architetto urbanista), CCL-consorzio cooperativa lavoratori (gestore social housing), Fondazione C.E.U.R (gestore studentato), Arcadis (esperto ambientale, ingegnere strutturista, strategie energetiche, impiantistiche e sostenibilità), Net Engineering (esperto in mobilità, infrastrutture e trasporti), Revo (esperto in mobilità leggera) Base (architetto del paesaggio), Circolo Acli Lambrate (esperto in promozione sociale), Siemens (esperto in soluzioni digitali per la sostenibilità), Evoluthion (esperto in costruzioni prefabbricate e in legno, ingegnerizzazione di prodotto), Mediobanca (advisor finanziario), Todarello & Partners (consulente in ambito legale e amministrativo).

  • Info
    • Location
      Milano
    • Cliente
      Castello SGR, Ferrovie dello Stato, Comune di Milano
    • Anno
      2021
    • Area
      64000
    • Team design
      Filippo Pagliani, Michele Rossi Elisa Taddei, Andrea Riva (Project Directors) Nicola Colella, Corrado Collura, Erica Fassi, Simone Marzorati, Irene Ricciardi Marinella Ferrari (Graphics) Antonio Cavallo, Xhensila Ogreni, Stefano Venegoni (Visualizations)
  • Scheda progetto

Progetti correlati
Nodo Bovisa - MoLeCoLa
Milano - Realizzazione in corso
Catania guarda il mare
Catania - 2019
EX.CA.VA
Milano - Realizzazione in corso