È possibile fare architettura superando il dualismo tra sostenibilità radicale e logiche commerciali?

INLEGNO inquadra il tema del costruire attraverso l’occhio progettuale di Park Associati e l’esperienza tecnica di Bollinger+Grohmann. Il libro affronta il topos dell’architettura in legno e della sua commistione con le tecniche tradizionali analizzandone il potenziale, sottolineandone le criticità e condensandone le caratteristiche.

Una ricerca dal respiro internazionale che si pone l’obiettivo di aprire una riflessione sull’evoluzione di un sistema disfunzionale, in bilico tra crisi climatica e opportunità di crescita.

Per acquistare il libro clicca qui.

Comitato Editoriale
Park Associati
Matteo Arietti, Sara Cacciati, Marco Ghezzi, Simone Negrisolo, Margherita Piccin, Andrea Riva, Michele Versaci
Bollinger+Grohmann
Stefano Cammareri, Mark Fahlbusch, Laura Galvani, Tommaso Pagnacco, Andreas Rutschmann

Con il supporto e la consulenza di
E.S.A. Engineering
Michele Bradanini, Gian Pietro Cenderello
GAD
Giovanni Paolo D'Adda

Progetto grafico e copertina
Park Associati
Camilla Corato, Marco Sorrentino

Editing
Park Associati
Luciana Rappo
Bollinger+Grohmann
Cathy Larqué, Susanne Nowak, Roberta Simone, Marianne Stalhos

Casa Editrice
LetteraVentidue Edizioni

Park Plus intervista i partner di Park Associati sulle nuove prospettive sostenibili del design.

  • Episodio 01: Do we stand now? Where are we going?

  • Episodio 02: Could wooden buildings be a solution to climate change?

  • Episodio 03: Is it better for wooden buildings to use a hybrid structure?

  • Episodio 04: Can wooden buildings resist to natural and fire attacks?

  • Episodio 05: Can wooden building have a contemporary language?

  • Episodio 06: Can wooden buildings be more comfortable and healthier?

  • Episodio 07: Do wooden buildings guarantee compliance with acoustic standards?

  • Episodio 08: Can wooden buildings reduce building time?

  • Episodio 09: Are wooden buildings in line with the circular economy strategy?

  • Episodio 10: Which direction has Park Plus taken as a research method?